Crea sito

TERREMOTO: l’INGV conferma tesi del geologo Unicam, “Terremoto partito dalla faglia del Vettore”

prof emanuele tondiA sei giorni dal terremoto che ha colpito anche il Maceratese, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia si allinea alla diagnosi del geologo di Unicam Emanuele Tondi. L’esperto, già il giorno successivo al sisma, aveva spiegato su Cronache Maceratesi cos’è successo alle 3,36 del 24 agosto, individuando nella faglia del monte Vettore, sui Sibillini, l’origine del terremoto Ingv conferma tesi del geologo Unicam, “Terremoto partito dalla faglia del Vettore” che ha investito quattro regioni: Lazio, Umbria, Abruzzo e Marche.

Nel portale dell’Ingv viene indicato come «a sei giorni dall’inizio della sequenza sismica in Italia Centrale, l’analisi dei dati sismologici, geologici, geodetici, raccolti dalle reti di monitoraggio e dalle squadre di ricercatori e tecnici sul terreno ha permesso di ricostruire un primo quadro di dettaglio di quanto è accaduto».

La faglia interessata si estende per 25-30 chilometri, tra i centri di Norcia, a nord, e quello di Amatrice, a sud. Una massa scrostale profonda, dalla superficie, di 10 chilometri.

Stando sempre ai dati raccolti dall’Istituto, lo spostamento è durato meno di 10 secondi anche se lo scuotimento avvertito dalla popolazione, alle 3,36, è stato maggiore, da uno a due minuti. Visivamente, dai dati satellitari, è stato possibile verificare che il settore ad ovest della faglia è stato ribassato durante il terremoto di 10-20 centimetri in superficie.

(FONTE: cronachemaceratesi.it)

Mario Ferraioli

MARIO FERRAIOLI - CEO e SOFTWARE ENGINEER nel '94 fonda lo STUDIO ALBATROS con l'obiettivo di realizzare applicativi per la sicurezza sul lavoro con metodi basati su un sistema esperto.