Crea sito

Industria 4.0 e robot: quali sono i rischi per la sicurezza?

 Sono diverse le opportunità, correlate all’evoluzione tecnologica della cosiddetta quarta rivoluzione industriale, che possono nascondere anche insidie e rischi per i lavoratori. E stanno infatti aumentando, in questi anni, le riflessioni e le informazioni, nei convegni e nei documenti ufficiali, sui rischi dipendenti dallo sviluppo di nuove modalità lavorative. Rischi correlati anche alla robotica che, come ricordato anche dall’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro, se non è una novità per il mondo del lavoro ha tuttavia avuto in questi decenni una evidente evoluzione, specialmente con lo sviluppo dell’intelligenza artificiale.

Presentando, infatti, un documento dell’Agenzia europea (“ The future of work: robotics”) abbiamo ricordato, ad esempio che i robot stanno diventando sempre assistenti e collaboratori e che oltre agli “industrial robot” ora abbiamo anche i “service robot” che sono progettati per supportare gli esseri umani.

In particolare si individuavano tre diverse classi:

  • classe 1: robot che sostituiscono esseri umani, ad esempio sul posto di lavoro in ambienti pericolosi o per operazioni ripetitive;
  • classe 2: robot che operano a stretto contatto con gli esseri umani per aumentare il comfort. Ad esempio possono favorire l’intrattenimento e l’assistenza agli anziani. Sono robot che possono lavorare assieme agli umani;
  • classe 3: robot che operano sugli esseri umani. Ad esempio robot medici per la diagnosi, la chirurgia, il trattamento e la riabilitazione.

(FONTE)

PUBBLICITA’


PROGETTO ALBATROS SAFETY

www.progettoalbatros.net Software per la valutazione dei rischi per la sicurezza sui luoghi di lavoro, nei cantieri e per la formazione dei lavoratori semplice e completo.

Mario Ferraioli

MARIO FERRAIOLI - CEO e SOFTWARE ENGINEER nel '94 fonda lo STUDIO ALBATROS con l'obiettivo di realizzare applicativi per la sicurezza sul lavoro con metodi basati su un sistema esperto.