La guida autonoma rivoluziona anche le norme per la sicurezza. Ecco quali

L’agenzia americana Nhtsa ha emanato nuovi regolamenti. Cosa cambia e quali controlli si aggiungono agli attuali

Con l’avanzare della sperimentazione del veicoli a guida autonoma anche le norme per la circolazione si adeguano. La National highway traffic safety administration (Nhtsa), l’agenzia federale Usa per la sicurezza sulle strade del Dipartimento dei trasporti, ha infatti emanato nuove norme per garantire la sicurezza degli occupanti dei veicoli automatizzati.

Una normativa che interessa anche i mezzi senza sistemi di guida tradizionali pensati per gli esseri umani come, ad esempio, il volante. “Le nuove norme aggiornano gli standard federali di sicurezza dei veicoli a motore per la protezione degli occupanti – sottolinea la Nhtsa – per tenere conto dei veicoli che non dispongono dei tradizionali controlli manuali associati a un conducente umano dato che sono dotati di sistemi di guida automatizzata”. “Una parte importante della missione di sicurezza del Dipartimento sarà garantire che gli standard di sicurezza stiano al passo con lo sviluppo di sistemi di guida automatizzati e di assistenza alla guida – ha spiegato il segretario ai trasporti Usa, Pete Buttigieg – Queste nuove norme sono un passo importante, che stabilisce solidi standard di sicurezza per i veicoli dotati di sistemi avanzati di guida”.

Prima dell’emissione delle nuove norme, gli standard federali di protezione degli occupanti erano elaborati tenendo conto delle caratteristiche tradizionali dei veicoli, ovvero con la presenza del volante e di altri comandi manuali. Le nuove norme ora fanno chiarezza su ciò che i costruttori devono realizzare in materia di sicurezza quando sviluppano veicoli autonomi senza i classici controlli manuali. Le norme specificano quindi che, nonostante i loro design innovativi e futuristici, i mezzi che adottano tecnologie con sistemi di guida avanzata devono continuare a fornire gli stessi elevati livelli di protezione degli occupanti degli attuali veicoli passeggeri.

“Con la nuova tecnologia, la necessità di mantenere gli esseri umani al sicuro rimane la stessa e deve essere presa in considerazione fin dalla progettazione – ha dichiarato Steven Cliff, vice amministratore della Nhtsa – Con queste norme, garantiamo che i produttori mettano la sicurezza al primo posto”. Da parte sua, la National highway traffic safety administration ha confermato il proprio impegno nel monitoraggio e nella supervisione dei test e della messa in campo di questi veicoli. Proprio in tema di sicurezza, la Nhtsa aveva recentemente richiesto alle case costruttrici impegnate nella sperimentazione della guida automatizzata, di segnalare tutti gli incidenti, anche di lieve entità, eventualmente avvenuti durante le fasi di test. (maurilio rigo)

Pubblicato da Mario Ferraioli

MARIO FERRAIOLI - CEO e SOFTWARE ENGINEER nel '94 fonda lo STUDIO ALBATROS con l'obiettivo di realizzare applicativi per la sicurezza sul lavoro con metodi basati su un sistema esperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.