Crea sito

PROGETTO ALBATROS 5.X DISPONIBILE GRATUITAMENTE DVR-CORONAVIRUS

E’ disponibile gratuitamente l’app. ALBATROS DVR-CORONAVIRUS per l’aggiornamento del DVR al rischio CORONAVIRUS

Il diffondersi dell’epidemia da coronavirus rappresenta seri problemi sia per la salute che per l’economia. Le imprese non vengono meno all’emergenza e devono intervenire con strategie che tuteli loro e i suoi lavoratori. L’Art. 271 prevede già il rischio biologico ma quello a cui stiamo assistendo è uno stato d’emergenza, quindi, dal punto puramente normativo il datore di lavoro deve intervenire ed aggiornare la sua documentazione con le nuove circolari dei vari ministeri ed attuare idonee procedure per evitare il contagio nell’ambito lavorativo.

 Ad evidenziare la gravità del momento è l’appello su Facebook della dottoressa Barbara Balanzoni, medico anestesista rianimatore:  “Dovete stare a casa! Non assembrati in giro. Dovete diminuire le possibilità di contagio! Non ci sono abbastanza respiratori!!!”   dove con un video spiega le difficoltà all’assistenza dovuti al numero limitato di mezzi disponibili.

www.progettoalbatros.net – Software per la sicurezza sul lavoro e nei cantieri

La dott.ssa Barbara Balanzoni è medico chirurgo, specialista in anestesia e rianimazione a indirizzo iperbarico. E’ inoltre dottoressa magistrale in giurisprudenza, ufficiale medico (Ris. Sel.) Esercito Italiano e medico dello staff di Medici Senza Frontiere. E’ iscritta all’albo dei medici di Venezia.

Ad allarmarci è anche il parere di altri esperti che considerano questo momento come un’epidemia da manuale. “Stasera avremo 4 mila casi” aveva previsto Lopalco a metà giornata (saranno 3.916). Ma alcune cifre colpiscono anche un occhio avvezzo. “I casi in Italia raddoppiano ogni 2,6 giorni” spiega Lopalco. “È un numero davvero alto” e per il noto virologo Vespignani si parla di un fenomeno inizialmente visto al ribasso. Sono tutti d’accordo sul prossimo sviluppo dell’infezione come un fenomeno a fisarmonica, per l’OMS nonostante l’importante diffusione del virus l’applicazione ferree misure di prevenzione limita fortemente la diffusione del virus e dimostra, come per il modello cinese è già accaduto, CORONAVIRUS-19 si può fermare.

In uno scenario che si presenta in questi termini la superficialità registrata di alcuni imprenditore a sottovalutare il fenomeno e vedere quanto da farsi solo come una serie di adempimenti puramente burocratici rappresenta un comportamento grave da evitare in quanto pericoloso per le conseguenze che può avere sulla diffusione del virus e, di conseguenza, sulla salute dei propri lavoratori.

Ma torniamo all’aspetto normativo italiano dove il MISA sta emanando una serie di circolari a cui adeguarsi. Già l’Art. 271 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i. prevedeva il Rischio biologico, da inserirsi sul DVR (Documento di Valutazione dei rischi), ma qui si parla di un rischio potenziale dovuto a stato generale di emergenza, quindi bisogna realizzare una idonea valutazione del rischio biologico che parli solo del covid-19. In tale senso ci viene in aiuto le circolari MISA del 25/2/2020 e quelle del 4/3/2020 per specifici ambienti di lavoro.

E’ DISPONIBILE DVR CORONAVIRUS G R A T U I T A M E N T E

Per supportare aziende e operatori offriamo volentieri gratuitamente un DVR  relativo al rischio biologico del nuovo coronavirus. Un modello che può essere, in particolare per gli RSPP esterni, uno strumento agile per fronteggiare il variare quotidiano della situazione e per offrire indicazioni per una eventuale, laddove si ritenga necessario farlo, aggiornamento della valutazione dei rischi.

Per tutte le informazioni su DVR CORONAVIRUS è possibile contattarci al n. 3292414379 oppure inviarci una richiesta dal nostro sito www.progettoalbatros.net

Mario Ferraioli

MARIO FERRAIOLI - CEO e SOFTWARE ENGINEER nel '94 fonda lo STUDIO ALBATROS con l'obiettivo di realizzare applicativi per la sicurezza sul lavoro con metodi basati su un sistema esperto.