Riduzione degli Incidenti Mortali sul Lavoro nel 2023 e 2024: Un’Analisi dei Dati da INAIL

Secondo il recente Bollettino trimestrale delle denunce di infortunio e malattie professionali dell’INAIL, che ha esaminato il periodo gennaio-dicembre 2023, si è osservata una significativa diminuzione degli incidenti sul lavoro rispetto all’anno precedente. Nel dettaglio, sono state registrate complessivamente 585.356 denunce di infortunio, il che rappresenta un calo del 16,11% rispetto al 2022.

Le denunce di infortunio fatale sono state 1.041, in leggero ribasso rispetto all’anno precedente (-4,50%). Di queste, 799 sono avvenute sul luogo di lavoro, mentre 242 durante il tragitto casa-lavoro. È interessante notare che il 20,53% degli infortuni sul luogo di lavoro e il 59,50% degli infortuni in itinere coinvolgevano mezzi di trasporto.

Nel 2024, i dati disponibili nell’Open Data INAIL indicano un aumento delle denunce di infortunio presentate nei primi due mesi dell’anno, con un incremento del 7,2% rispetto allo stesso periodo del 2023 e del 12,2% rispetto ai primi due mesi del 2021. Tuttavia, si è registrata una diminuzione del 7,4% rispetto al 2019 e del 4,0% rispetto al 2020 e al 24,0% rispetto al 2022.

Le denunce di infortunio mortale presentate all’INAIL nei primi due mesi del 2024 sono state 119, mostrando un aumento rispetto allo stesso periodo del 2023 e del 2022.

Revisione Normativa per la Sicurezza sul Lavoro: Il Lavoro della Commissione di Esperti

Una commissione di esperti è stata incaricata di analizzare il quadro normativo e giurisprudenziale attuale in materia di sicurezza sul lavoro al fine di identificarne le limitazioni, le criticità e le prospettive future, con l’obiettivo di formulare proposte di intervento entro un anno.

Il Ministero ha sottolineato l’importanza di considerare l’incremento degli incidenti come punto di partenza per migliorare la sicurezza sul lavoro, evidenziando la necessità di aggiornamento continuo, formazione, sorveglianza e collaborazione tra lavoro e ricerca.

Orientamenti Ministeriali per la Revisione del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro

La Ministra Calderone ha delineato gli orientamenti per la revisione del Testo Unico di Sicurezza sul Lavoro, suggerendo un aggiornamento delle modalità di valutazione dei rischi e sottolineando l’importanza della formazione continua per garantire la sicurezza sul posto di lavoro.

Richieste dei Sindacati per la Sicurezza sul Lavoro

I sindacati hanno manifestato la loro preoccupazione riguardo alla sicurezza sul lavoro, evidenziando la necessità di rendere la salute e la sicurezza vincoli imprescindibili per le imprese e di superare il problema dei subappalti a cascata. Inoltre, hanno sottolineato l’importanza di rafforzare le attività di vigilanza e prevenzione, garantire la formazione continua e implementare misure punitive per le imprese che non rispettano le norme di sicurezza.

In conclusione, i sindacati hanno firmato un “Patto per la Salute e per la Sicurezza sul Lavoro”, in linea con le strategie europee e alla luce delle sfide demografiche, digitali e ambientali.

About Mario Ferraioli 4067 Articles
MARIO FERRAIOLI - Nel '94 fondo lo STUDIO ALBATROS, informatico e consulente aziendale sono autore di un software gestionale per la sicurezza sul lavoro e nei cantieri sviluppato in Intelligenza Artificiale.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.